venerdì 25 aprile 2014

Sicilia in tavola: la pasta alla norma!


Buongiorno,
oggi ricetta siciliana davvero della tradizione: la pasta alla Norma!!!

Questo piatto è di origine catanese e sembra che il nome gli sia stato dato a fine Ottocento dal commediografo Nino Martoglio che, di fronte a questa meraviglia, esclamò " è una Norma" paragonando la bontà di questo piatto alla famosa Norma di Vincenzo Bellini.

Di solito la Norma si fa con della pasta corta (penne, maccheroncini, fusilli) ma nella mia rivisitazione ho usato degli spaghettoni di Gragnano ^_^, mica scherzi!

Ovviamente non vi sto a parlare della bontà delle melanzane fritte ma il vero tocco speciale è dato dalla ricotta, questa può essere salata oppure, come da sempre a casa mia, infornata!

La ricotta infornata è un prodotto storico della tradizione siciliana e per questo iscritta nell'elenco dei prodotti agroalimentari tipici (PAT) del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Un tempo questa veniva fatta per sfruttare il calore del forno a legna dopo aver fatto il pane, infatti le ricotte fresche venivano messe in delle pirofile di ceramica e dopo aver sfornato il pane, col forno quindi ormai tiepido, venivano tutte messe dentro, il forno veniva chiuso e le si lasciava cuocere lentamente per 12 oreUna volta tirate fuori le ricotte si erano asciugate riducendosi circa alla metà assumendo il tipico colore ambrato dentro con la crosta scurissima all'esterno: una vera delizia!!!

Insomma, vi ho incuriosito? 

E allora venite con me in cucina a preparare questa pasta specialissima!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...