venerdì 25 aprile 2014

Sicilia in tavola: la pasta alla norma!


Buongiorno,
oggi ricetta siciliana davvero della tradizione: la pasta alla Norma!!!

Questo piatto è di origine catanese e sembra che il nome gli sia stato dato a fine Ottocento dal commediografo Nino Martoglio che, di fronte a questa meraviglia, esclamò " è una Norma" paragonando la bontà di questo piatto alla famosa Norma di Vincenzo Bellini.

Di solito la Norma si fa con della pasta corta (penne, maccheroncini, fusilli) ma nella mia rivisitazione ho usato degli spaghettoni di Gragnano ^_^, mica scherzi!

Ovviamente non vi sto a parlare della bontà delle melanzane fritte ma il vero tocco speciale è dato dalla ricotta, questa può essere salata oppure, come da sempre a casa mia, infornata!

La ricotta infornata è un prodotto storico della tradizione siciliana e per questo iscritta nell'elenco dei prodotti agroalimentari tipici (PAT) del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Un tempo questa veniva fatta per sfruttare il calore del forno a legna dopo aver fatto il pane, infatti le ricotte fresche venivano messe in delle pirofile di ceramica e dopo aver sfornato il pane, col forno quindi ormai tiepido, venivano tutte messe dentro, il forno veniva chiuso e le si lasciava cuocere lentamente per 12 oreUna volta tirate fuori le ricotte si erano asciugate riducendosi circa alla metà assumendo il tipico colore ambrato dentro con la crosta scurissima all'esterno: una vera delizia!!!

Insomma, vi ho incuriosito? 

E allora venite con me in cucina a preparare questa pasta specialissima!

Vi racconto gli ingredienti per 4 persone:
400gr pasta di grano duro
250gr passata di pomodoro 
2 melanzane grandi
1 cipollotto
basilico fresco
ricotto infornata o salata
sale
olio extra vergine d'oliva

Per iniziare preparate il sugo di pomodoro tritando sottilmente il cipollotto.


Mettetelo in un tegame con dell'olio e fatelo rosolare.


A questo punto aggiungete la passata di pomodoro, qualche foglia di basilico fresco, salate e fate cuocere a fiamma moderata per circa 20 minuti finché vedrete che il sugo di sarà asciugato dell'acqua in eccesso.


Nel frattempo preparate le melanzane tagliandole a cubetti, mettetele in uno scolapasta, salatele abbondantemente e lasciatele li a perdere la loro acqua per almeno 45 minuti/ 1 ora.


A questo punto lavatele bene, strizzatele e friggetele in abbondante olio bollente.

Tiratele fuori e mettetele ad asciugare su della carta assorbente.


 A questo punto mescolate metà delle melanzane alla passata e tenete il resto per la copertura.


Preparate la ricotta tagliandola e grattugiandola.



Nel frattempo mettete a bollire la pasta e fatela cuocere in tempo necessario.

Una volta cotta scolatela, conditela col sugo, una manciata abbondante di ricotta e mescolate bene.


Impiattate mettendo sotto la pasta, sopra le melanzane e per finire abbondante ricotta con qualche fogliolina di basilico fresco.




2 commenti:

  1. Mai vista né sentita la ricotta infornata! Dev'essere buonissima! La pasta poi!!!

    Maira

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...