venerdì 21 marzo 2014

Sicilia in tavola: la pasta a forno!


Signore e Signori buongiorno!!!!
Oggi ho l'onore di presentarvi uno dei piatti più golosi della tradizione siciliana, il vero piatto che ogni buona siciliana prepara per il pranzo della Domenica: 'a pasta o furnu!!!!!! 

Premetto già che di versioni ne esistono diverse, con più o meno condimenti, diciamo che io qui vi propongo quella che tradizionalmente abbiamo sempre fatto in casa mia, e che vi assicuro già non scherza in quanto condimenti e sapore ^_^.

Se volete potete variare qualcosa ma quello che senza dubbio non deve mancare per essere davvero la pasta al forno alla siciliana sono i piselli nel ragù, le melanzane fritte e l'uovo sodo.

Vi è venuta fame? Volete prepararla anche voi per la Domenica che sta arrivando? E allora venite in cucina con me e scoprite come fare!

Vi racconto gli ingredienti:
300gr pasta corta (rigatoni, penne o maccheroncini)
100gr prosciutto cotto
3 cucchiai di parmigiano + 2 cucchiai per la copertura
2 cucchiai di pecorino + 2 cucchiai per la copertura
1 uovo sodo
1 mozzarella
1 melanzana viola
olio di semi di girasole

Per il ragù:
300gr macinato bovino
100gr piselli
1lt di salsa di pomodoro
1 bicchiere d'acqua
mezzo bicchiere di vino rosso
1 cipolla bianca
1 foglia di alloro
olio extra vergine d'oliva

Iniziate preparando il ragù: affettate sottilmente la cipolla e mettetela in un tegame con un fondo d'olio; quando sarà diventata trasparente aggiungete la carne tritata e fate rosolare bene, quindi alzate la fiamma e versate il vino rosso in modo che cuocia velocemente e l'alcool evapori.

A questo punto aggiungete la passata di pomodoro, l'acqua, l'alloro, salate e fate cuocere a fuoco lento per circa un'ora; dopodiché aggiungete i piselli e fate cuocere per altri 15/20 minuti finché anche questi saranno cotti.

L'importante è che il ragù rimanga abbastanza liquido per cui in caso aggiungete altra acqua durante la cottura e ricordate di togliere la foglia d'alloro prima di utilizzarlo per la pasta.



A questo punto tagliate le melanzane a tocchetti e metteteli in uno scolapasta salando abbondantemente; lasciate li per almeno 45/50 minuti in modo che le melanzane perdano la loro acqua.


Quindi lavatele bene sotto l'acqua corrente, strizzatele e friggetele in abbondante olio bollente, scolate e mettete ad asciugare su carta assorbente.



Intanto preparate i condimenti tagliando a pezzetti il prosciutto, l'uovo sodo e la mozzarella.


A questo punto siete pronte per cui preparate la teglia versando sul fondo un mestolo di sugo.


Dopodiché preparate la pasta: fatela bollire dell'abbondante acqua salata, versateci la pasta e fatela cuocere fino a metà cottura o poco più, terminerà di cuocere in forno.

Scolatela e conditela abbondantemente col sugo, quindi versate i formaggi grattugiati, il prosciutto, la mozzarella, l'uovo sodo e le melanzane fritte, mescolate il tutto per bene.


Versate la pasta nella teglia, ricoprite abbondantemente col sugo rimasto e cospargete con tanto formaggio grattugiato.



Cuocete in forno ben caldo a 200°  per circa 45/50 minuti finché non si sarà formata una bella crosta croccante.



Credo che l'acquolina in bocca a questo punto sia d'obbligo per cui buon appetito e buon week end a tutti!

Baci
Manu


P.s. Appello alle altre siciliane in ascolto: ma voi come la fate? Usate altri condimenti? Fatemi sapere che magari sperimento ;-)

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Elena e buon week end anche a te!!!

      Elimina
  2. Grazie eh, mi hai fatto venir fame!!! Ed è quasi mezzogiorno! Da provare assolutamente quest'estate, con le melanzane di stagione!

    Maira

    RispondiElimina
  3. la pasta al forno è come alle lasagne: irrinunciabile! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Silvia, irrinunciabili!!!!!!
      A presto :-)

      Elimina
  4. L'acquolina ?? io sto sbavando altro che! una sola parola FANTASTICA!!! da buona Siciliana non posso che adorarla e ne mangerei tonnellate,ma come si fa a resistere è una meraviglia.
    Bravissima versione quasi identica alla mia
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ketty, grazie mille!!!!
      a chi lo dici? altro che tonnellate.....purtroppo il problema è la linea!!!!!!
      ahahah

      A presto
      Manu

      Elimina
  5. Se cerchi un prodotto eccezionale... devi andare in un posto eccezionale. Scopri le taglioline al vino primitivo. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2Njk2Mjc2NiwwMTAwMDA1OSx0YWdsaW9saW5lLWFsLXZpbm8tcHJpbWl0aXZvLmh0bWwsMjAxNjA3MjQsb2s=

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...