sabato 15 giugno 2013

Tre ore in giro per Porto.


Un cestino con pane di grano duro, pane bianco e pane di noci, olio e olive.
Frittele di baccalà, baccala in pastella e insalata di baccalà crudo.
Francesinha, un panino tipico portoghese ma stranissimo, che vi consiglio di mangiare solo se siete davvero affamati.
Un bicchiere di vhino verde bianco.
Mezza frizzante.
Ecco il mio pranzo a Porto in un giorno qualunque, in una gita nata per caso, in una vacanza davvero lampo, giusto tre ore.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...