mercoledì 9 ottobre 2013

Castellammare del Golfo, Erice e il mio primo panino ca' meusa!!!

Vi ho detto che lo scorso week end l'ho trascorso in Sicilia, allora non posso non raccontarvi brevemente i posti che ho visto. Perché? Perché sono dei luoghi bellissimi dove vi consiglio vivamente di andare a fare una vacanzina, e se vi occorre un po' di relax, il mare in questo periodo è quanto di meglio possa esserci.

Premetto che si, è vero, io sono siciliana, ma anche per me questi luoghi sono stata una vera scoperta, era la prima volta che andavo in questa parte della mia isola.


Castellammare del Golfo è davvero una piccola perla incastonata nel mediterraneo, a 30 minuti dall'aeroporto di Palermo Punta Raisi, basta prendere l'autostrada direzione Trapani per arrivare in questo paesino incantevole, completamente restaurato e rivalorizzato.
Il nome non è casuale, il fulcro del centro storico  infatti è l'antico castello di origine araba, una roccaforte costruita direttamente sul mare, in uno scenario a dir poco suggestivo.


Accanto al castello si sviluppa il molo con il porticciolo turistico dove, nei tanti ristorantini vista mare, è possibile mangiare un ottimo pesce.



Se invece avete modo di cucinarlo da voi, il pesce lo potete comprare direttamente dai pescatori! Sul molo ci sono tanti banchetti realizzati con i fondi europei al fine di rivalorizzare l'economia locale con un progetto che ho trovo davvero interessante ed azzeccato, Il Pesce a Km Zero, dal pescatore al consumatore.


Siccome mi sono trovata davvero bene, vi suggerisco il posto dove abbiamo alloggiato noi, Residenza Le Zagare. Il residence è nuovissimo, a aperto solamente lo scorso giugno. In pieno centro storico, è infatti adiacente alla via principale Corso Garibaldi, è allocato in un antico palazzo interamente ristrutturato, con ottimo gusto devo dire, e viene gestito da due giovani sorelle, Giulia e Claudia, che accolgono i loro ospiti con grande calore e prodigandosi nei consigli.


Sono state loro a consigliarci diversi ottimi posti dove poter mangiare, vi lascio sotto i vari nomi così, in caso, potete provarli.
Noi abbiamo scelto il Ristorante Posidonia, alla fine del molo, una piccola e accogliente veranda all'aperto, molto meno turistica di tanti altri locali, dove abbiamo mangiato un pesce davvero squisito e freschissimo, vi assicuro sapeva ancora di mare. Eccovi le foto dei piatti, così vi potete far venire l'acquolina in bocca, a me viene di nuovo al solo ripensarci.
Consiglio: i fiori di zucca ripieni erano qualcosa di sublime!!!!!!


E poi scusate ma questo non posso non raccontarvelo. A colazione, tra le tante cose, c'erano degli straordinari biscotti locali, ovviamente mi sono fatta spiegare dove acquistarli e così, dopo aver sbagliato un paio di vie e confuso un paio di incroci, siamo riusciti a trovare il forno Artigiana Biscotti Furco, il posto non è bellissimo da vedere ma i biscotti, vi assicuro, vanno assolutamente provati! Io ne ho fatto una scorta, ovviamente bagaglio a mano permettendo, vi lascio sotto anche questo indirizzo.


A soli 45 minuti da Castellammare potete, e dovete, andare a visitare Erice, sicuramente una delle località più note della Sicilia.


Borgo antichissimo, si erge a ben 751 mt sul livello del mare, famoso per il suo osservatorio astronomico di fama internazionale, è soprattutto famoso per la sua nebbia!!! Si perché Erice è uno dei pochi posti della Sicilia dove si può vedere la nebbia, ma quella vera!!! Chissà non voleste credermi guardate voi stessi.





In realtà sarebbe sicuramente più affascinante visitare Erice con il bel tempo così da godere dell'incredibile vista sul mare di San Vito lo Capo, ma vi assicuro che anche con la nebbia è stato bellissimo, molto suggestivo, sembrava di camminare in un paese incantato!
Per cui che dire, al di là del meteo, vi consiglio vivamente di andarci.


A conclusione del week end, visto che vi trovate nella zona, se volete potete fare anche voi una passeggiatina per Palermo e come me andare a mangiare il famoso pani ca' meusa all'Antica Focacceria San Francesco.


La focacceria, situata nel cuore della città, vicinissima infatti ai Quattro Canti, il quadrivio di origine fenicia nucleo primario della città di Palermo, fu aperta nel 1834, ed ancora oggi è punto di riferimento dei palermitani per questo particolarissimo e tipico cibo di strada.


La focaccia la potete mangiare "schietta", cioè semplicemente con succo di limone o caciocavallo, come il mio che vedete sotto, oppure "maritata", cioè abbinato ad una fetta di ricotta di pecora.

Lo capisco, è senza dubbio un qualcosa che può sembrare strano a sentirsi, mangiare la milza!!! Però vi assicuro che, se come me lasciate perdere le retrosie varie, e provate, resterete estasiati.

Per me è stato così, il mio primo panino ca' Meusa :-)!!! Ve lo dico, non è certamente un piatto leggero ma è particolarissimo e davvero gustoso, uno di quegli antichi sapori che davvero vale la pena provare.


E così vi ho raccontato il mio week end di vacanza in Sicilia, alla scoperta di posti stupendi e sapori squisiti. Vi lascio sotto tutti i recapiti e gli indirizzi e non posso fare altro che consigliarvi di andarci, ne rimarrete conquistati!

A presto.
Manu




Indirizzi utili:

Residenza Turistico Alberghiera Le Zagare
Via G. Carducci, 37
Castellamare del Golfo (TP)
info@resizenzalezagare.com
tel. 0039 0924 33849
cell. 0039 320 0214218

Ristorante Posidonia
Cala Marina, 13
Castellamare del Golfo (TP)
tel. 0039 0924 32477
cell. 0039 333 6666569

Trattoria La Maidda
Corso Garibaldi, 73/75
Castellamare del Golfo (TP)
cell. 0039 339 1230299
 

Via Makallè, 1
Castellammare del Golfo (TP)
tel. 0039 0924 31243

Antica Focacceria San Francesco
Via Alessandro Paternostro, 58 Palermo
tel. 0039 091 320264


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...