venerdì 6 settembre 2013

La crema di limoncello !


Che di ricette me ne sarei riportate indietro tante dalla Sicilia ve l'avevo già preannunciato, ma non so se questa ve l'aspettavate, una ricetta che non si mangia, si beve!!!
E si, si beve! Una squisita crema di limoncello da fare in casa. Questa crema è diventata una delle ricette must di mia madre, ne produce quantità industriali che riusciamo a consumare in men che non si dica. Sapete come vanno queste cose, sere d'estate, cena con gli amici, terrazzo in riva al mare, e che fai? non ti bevi un bicchierino di crema di limoncello gelata??!!
E allora eccovi la ricetta! Quella di mia madre è una versione ottima perché allo stesso tempo semplice, veloce e leggera, infatti, a differenza di molte altre, non usa la panna.
Provatela subito, potete berla già dopo otto giorni o conservarla a lungo, ammesso che riusciate a resistere ;-).

Vi racconto gli ingredienti:

0,5 lt alcool etilico 95°
1 lt latte intero
400gr zucchero semolato
scorza di 4 limoni grandi, maturi e non trattati

Come prima cosa mia madre ha sbucciato i limoni col pela patate in modo da prendere solo la parte gialla della scorza, mi raccomando è importante non prendere il bianco perché renderebbe il tutto più amaro. Ha messo le scorze a bagno nell'alcool dentro una contenitore chiuso con un coperchio ( potete usare semplicemente una pentola) e le ha lasciate macerare per otto giorni.
Passati gli otto giorni abbiamo messo il latte in un tegame e l'abbiamo fatto scaldare, non deve bollire ma solo scaldarsi in modo da pastorizzare. Quindi abbiamo raffreddato il latte immergendo la base della pentola in una più grande piena di acqua fredda. Abbiamo ripetuto l'operazione una seconda volta.
Quindi l'abbiamo ripetuta per la terza volta e una volta caldo abbiamo aggiunto  al latte lo zucchero e l'alcool ben filtrato dalle scorze.
Abbiamo mescolato il tutto bene in modo che si sciogliesse lo zucchero e quindi versato la crema in delle bottiglie di vetro.
Le bottiglie vanno chiuse una volta che la crema si è raffreddata e messe in congelatore. Vanno lasciate li per almeno otto giorni prima di poter bere la crema.

Due consigli della mamma: non riempite lo bottiglie fino all'orlo ma lasciate almeno 4/5cm vuoti in modo che gelando la crema abbia spazio e non rompa le bottiglie; quando le tirate fuori dal congelatore per servire la crema sbattetele bene in modo che prenda la sua giusta consistenza.

Provate! Buona crema a tutti!



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...