mercoledì 21 agosto 2013

Coniglio in agrodolce.



Le vacanze in Sicilia procedono in modo fantastico e per rilassarmi un po' cucino ;-). Ovviamente essendo qui mi sto dedicando ad una serie di ricettine tipiche e questa è una di quelle, il coniglio in agrodolce. Mia madre lo ha  sempre preparato fin da quando eravamo piccoli e io lo adoro letteralmente, uno di quei sapori che definisco davvero sapori di casa
L'agrodolce è un modo di insaporire i cibi tipicamente nostro, ci facciamo diverse ricette con questa modalità per cui vi prometto che presto ve ne proporrò altre ma, intanto, iniziamo da questa.
Dimenticavo, una cosa buonissima di questa ricetta sono le verdurine che vengono fatte stufare per creare il sughetto di fondo, una vera tentazione!!!!
Allora, augurandovi un buon proseguimento di vacanze e una splendida giornata, vi lascio a questa delizia tutta da provare. Buon appetito!


Vi racconto gli ingredienti per 6/8 persone:
1 coniglio tagliato a pezzi di media grandezza
3 coste di sedano
2 carote
1 cipolla rossa
3 spicchi d'aglio
olio extra vergine d'oliva
1/2 bicchiere di vino rosso ( circa 50ml)
1/2 bicchiere di aceto di vino rosso ( circa 50ml)
1 cucchiaio colmo di zucchero
sale qb

Come prima cosa ho tagliato tutte le verdure a pezzetti piuttosto piccoli in modo da averle pronte. Ho messo in un tegame un abbondante fondo di olio d'oliva e ci ho fatto rosolare il coniglio, ogni pezzo su entrambi i lati in modo da farli diventare ben coloriti, quindi li ho messi da parte. Nello stesso tegame ho versato tutte le verdure con mezzo bicchiere d'acqua, ho coperto e fatto stufare per circa 15 minuti. A questo punto ho aggiunto i pezzi di coniglio, ho salato e mescolato tutto per bene. Ho lasciato cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassissima. A parte ho mescolato in un bicchiere l'aceto col vino e lo zucchero facendo sciogliere bene quest'ultimo, quindi ho alzato la fiamma, versato il condimento e lasciato cuocere a fiamma alta per circa 5 minuti in modo da far evaporare l'alcool. Ho coperto il tutto e lasciato insaporire per qualche altro minuto.
Lo potete mangiare sia tiepido che caldo, è un ottimo secondo estivo perché l'agrodolce da in bocca una bella sensazione di freschezza, provate e fatemi sapere, buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...