venerdì 30 agosto 2013

" i mulinciani 'mbuttunati "


E la saga continua!!!! L'ennesima ricetta con le melanzane, ma quante ne so???? Poi è estate, adesso sono al massimo della loro bontà, per cui bisogna approfittarne.
E poi sono appena stata a casa in Sicilia dove la melanzana è la regina della tavola per cui non vi dico in quanti modi le ho preparate e mangiate, troppi! La bilancia purtroppo lo testimonia.
Questa è una ricetta che preparava la mia nonna, un ricordo d'infanzia, negli anni qualche volta me le preparava mia madre, oggi le preparo io per voi. Sono semplici e veloci ma, i sapori semplici, veri, si sa, sono sempre i migliori, per cui provatele!

mercoledì 28 agosto 2013

Insalata di patate fredda.


Rientrata dalle ferie, vi assicuro che ricominciare non è facile, penso mi capiate, le vacanze sono state bellissime e proprio per questo sono volate in un lampo.
Ora mi ritrovo qui a raccontarvi alcune delle nuove ricettine che ho provato durante questi giorni di riposo, comincio da una semplice ma davvero gustosa ed estiva.
Non ricordo come sia nata quest'insalata ma so che d'estate la faccio sempre con grande piacere di amici e parenti.
La cosa importante è che va servita molto fredda, può essere preparata il giorno prima e conservata per almeno un altro paio di giorni.
Vi consiglio di provarla assolutamente per una cena estiva, io l'ho servita sotto forma di chenelle monoporzione, un ottimo finger food.

lunedì 26 agosto 2013

L'estate dei miei sedici anni. Si rientra.


E' lunedì pomeriggio, ho appena terminato la valigia, con mio grande stupore sono riuscita a farci entrare tutto, incluse le marmellate di mia madre. Domani mattina all'alba ho il volo per tornare in Liguria e ricominciare, ho voglia di tornare a lavoro, di riprendere un attimo le mie abitudini, anche se sono abitudini lontane da casa, di riprendere la mia normalità.

Si normalità, perché questa estate è stata strana, davvero strana, inaspettata, nessuno dei miei programmi è andato come mi aspettavo, ma proprio nessuno, nemmeno il più piccolo. Sono stati venti giorni di continui cambiamenti, di chiamate dell'ultimo minuto, di appuntamenti spostati, di impegni incastrati, di tanti progetti non realizzati, di tante cose inattese che si sono realizzate, non vorrei dire, ma anche in vacanza lo stress mi ha perseguitato.

Però sono stati anche venti giorni diversi da tutti quelli vissuti fin ora, un'estate come mai prima, l'estate dei miei sedici anni.

Si, sedici! Ne ho dovuti compiere trenta per riuscire a viverla, a vivere quelle cose che sogni di fare quando sei adolescente, quando vedi il mondo bellissimo, quando pensi che tutto sarà possibile, quando ti emozioni per nulla e piangi per tutto, quando vorresti fare qualunque cosa ma per i motivi più svariati non ci riesci.

domenica 25 agosto 2013

Lentamente muore... chi dimentica di vivere.



Oggi è l'ultima domenica delle mie ferie estive e voglio condividere con voi qualcosa di molto bello prima di riprendere la solita routine.
Non credo esistano parole per descrivere sino in fondo la bellezza della poesia che vi sto lasciando, è una di quelle poesie che fa parte del mio mondo personale, una di quelle che leggo quando ho bisogno di ricordare dove sto andando e dove voglio andare, una di quelle che non si può leggere senza sentire il cuore vibrare, senza sentire l'emozione di fronte al dono enorme che ci è stato fatto, senza ricordare che abbiamo il dovere di proteggere e mantenere vivo questo dono.
Come se ci fosse stata donata una piccola luce, una piccola fiamma, debole, fragile, delicata, sta a noi ricordarne sempre il valore, sta a noi far ardere quel fuoco giorno dopo giorno, minuto dopo minuto.
Perché la vita è bella,
perché la vita è molto bella, 
perché la vita è bella sempre e comunque,
perché la vita va vissuta in ogni suo attimo, 
perché solo così facendo la nostra fiamma non si spegnerà mai.
Ricordati di vivere, sempre.

mercoledì 21 agosto 2013

Coniglio in agrodolce.



Le vacanze in Sicilia procedono in modo fantastico e per rilassarmi un po' cucino ;-). Ovviamente essendo qui mi sto dedicando ad una serie di ricettine tipiche e questa è una di quelle, il coniglio in agrodolce. Mia madre lo ha  sempre preparato fin da quando eravamo piccoli e io lo adoro letteralmente, uno di quei sapori che definisco davvero sapori di casa
L'agrodolce è un modo di insaporire i cibi tipicamente nostro, ci facciamo diverse ricette con questa modalità per cui vi prometto che presto ve ne proporrò altre ma, intanto, iniziamo da questa.
Dimenticavo, una cosa buonissima di questa ricetta sono le verdurine che vengono fatte stufare per creare il sughetto di fondo, una vera tentazione!!!!
Allora, augurandovi un buon proseguimento di vacanze e una splendida giornata, vi lascio a questa delizia tutta da provare. Buon appetito!

lunedì 19 agosto 2013

Pomodorini gratinati con acciughe e mozzarella.


Ci sono ricette che ti stupiscono per la loro semplicità,  questa è una di quelle.
I pomodorini gratinati sono una cosa da fare in meno di un quarto d'ora, ma poi, quando li assapori, ti chiedi come sia possibile, squisiti! Li mangeresti uno dopo l'altro e non ti vorresti più fermare. Peccato che poi finiscano. Io ogni volta ne faccio sempre di più ma è incredibile, tempo di metterli a tavola che già si sono volatilizzati.
Ovviamente ne esistono migliaia di versioni, questa è la mia, diciamo che è molto sicula perché ci metto l'acciuga e i capperi. Provateli per un aperitivo o come antipastino estivo, e poi, fatemi sapere!!!!!

venerdì 16 agosto 2013

Cordon bleu di melanzane !


Ed eccoci qui con l'ennesima ricettina con le melanzane, credo che alla fine ne potrei fare una bella raccolta, Le melanzane della Manu, che ne dite? se avete proposte migliori per il titolo sono ben accette :-)
Comunque ora passiamo alla nostra ricettina. Questa è una delle ricette della mia infanzia, credo che mia madre ce ne abbia cucinato valanghe, e io e mio fratello ne eravamo davvero entusiasti!!!! Intanto date a dei bambini della robba fritta e loro già avranno un sorriso da orecchio a orecchio, se poi, come in questo caso, sono melanzane con dentro pure la sorpresa, vi lascio immaginare. Comunque vi assicuro che non piacciono solo ai bambini, ma anche ai grandi! Provare per credere.

lunedì 12 agosto 2013

Riso venere con mango, rucola e gamberi caramellati al pompelmo rosa.


Ricetta fresca ed estiva, non proprio della mia tradizione siciliana ma a volte mi piace cimentarmi in questi esperimenti.
E lo sono davvero, perché io mi metto il mio grembiulino, sbuccio, taglio, trito, sbollento e provo, provo ad abbinare i sapori tra loro e vedo come stanno, se manca qualcosa o se invece posso far a meno di qualche ingrediente, provo.
E' cosi che nascono le mie ricettine bizzarre, quelle che non sono proprio consuete per una siciliana ma che si adattano ad una tipa un po' particolare come me, che vuole provare sempre cose nuove, che vuole sempre assaggiare sapori nuovi, che vuole sperimentare in continuazione.
Per cui ora gustatevi questa insalatina di riso venere e poi fatemi sapere se l'esperimento è riuscito!

giovedì 8 agosto 2013

Insalata di ananas, cetriolo, menta e pesce spada marinato al lime.


Questa ricetta, devo ammetterlo, non è proprio mia al cento per cento, nel senso che l'ho provata in un ristorante a Berlino, mi piaceva l'idea ma, se posso dire, non era proprio eccellente.
Così ho deciso di provare a rifarla alla mia maniera e, almeno secondo me, il risultato è stato più che soddisfacente.
Un piatto freschissimo, estivo, veloce e anche di gran effetto per una cena. So che magari può sembrare un po' strano come abbinamento ma provatelo e poi mi direte.

martedì 6 agosto 2013

Cheese cake caprese! Basilico e pomodorini.


Se vi racconto da cosa è nata questa ricetta potreste non crederci, ma sicuramente riderete, e anche molto!
Come sapete da venerdì sono entrata in ferie e poiché partivo per tornare a casa ( si ben 22 giorni in Sicilia! per favore placate l'invidia ) mi sono dovuta attrezzare per le mie piantine. Le ho inondate tutte, salvia, rosmarino, timo, tutte strabagnate e con i vasi ornati di bottiglie capovolte e piene di acqua. Ma il basilico! No, lui no, lui non poteva farcela! Troppo delicato per sopravvivere 22 giorni con questo caldo assurdo senza me che lo innaffio tutte le sere, impossibile! Allora l'ho guardato nel suo bel vasetto e ho detto: "scusa, se proprio devi morire, allora voglio che tu lo faccia per mano mia!" E cosi ho deciso di fare una freschissima cheese cake al basilico da servire con una bella insalatina di pomodorini datterino. Mai fatta una cheese cake salata? Sono buonissime! Viste le foto non pare anche a voi che stia dicendo la verità? Vi stuzzica l'idea? Allora provate! E' un piatto da servire freddo, che si conserva bene per un almeno un paio di giorni, ammesso che non lo divoriate prima, per cui, perfetto per l'estate. Attendo di sapere com'è venuta la vostra ma in tanto fatevi venire l'acquolina in bocca con la mia!

venerdì 2 agosto 2013

Di un Luglio che se ne va'. Di un Agosto che viene. Bilanci.



Non so voi ma per me, in realtà, la fine dell’anno è sempre coincisa con le fine di Luglio, finalmente si va in ferie!!!  Si perché è il vero momento in cui il mio anno fatto di lavoro, corse frenetiche, impegni continui, finalmente si conclude.
E poi arriva Agosto! Ma pensate che bello iniziare un nuovo anno con le vacanze, quelle vere, quelle lunghe, quelle estive, col sole, il mare, gli amici, e io che placo la mia sete di sud e di voglia di casa.

Però fine anno, tempo di bilanci. E così mi trovo a farli e quest’anno vi assicuro che sono molto più intensi del solito. Intensi perché di cose ne sono accadute tante, perché ne ho fatte tante, perché forse ne ho fatte addirittura più di quanto io stessa avessi immaginato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...