venerdì 12 luglio 2013

Vedi Napoli e poi....


E poi pensi che non te ne vorresti più andare. Perché Napoli è così, ti cattura, ti avvolge, ti travolge. È una città che non si può non amare. Io a Napoli ci volevo andare da tempo, da quella gita del liceo di cui non ricordavo più nulla, tanto tempo fa, una vita fa. Non ricordavo nulla di Napoli ma sapevo che volevo tornarci per due cose, una pizza come mai più nessun’altra , e il fascino, il fascino che questa città aveva esercitato su di me, bella, suggestiva, assolata, calorosa, meridionale. Così mi sono decisa e ci sono andata, da sola, armata di cartina, alcuni consigli carpiti a qualche amico del posto, reflex al collo, voglia di assaggiare il più possibile e tantissimo entusiasmo.


E Napoli non solo non mi ha delusa,  anzi, mi ha conquistata. L’impatto è stranissimo, si, perché Napoli è una città strana, se non ci sei abituata all’inizio può anche spaventarti, ma se ti lasci andare, se decidi di mettere da parte tutti i pregiudizi che purtroppo l’accompagnano, scopri che il suo fascino è incredibile, che quello che offre è sorprendente.
La prima cosa che noti quando arrivi è il caos totale, almeno questo è quello che appare ad un primo sguardo, caos. Ma non quello dovuto al traffico, alla fretta, al correre della gente da un posto all’altro. Il caos di Napoli è dato dalla vitalità dei suoi abitanti, dalla loro allegria, dalle loro voci, dal loro vivere le strade e le piazze della città come fossero loro, come fossero la loro casa, e tutti questi rumori, queste voci, questi suoni creano la melodia di Napoli, è come se la melodia partenopea per cui questa città è tanto famosa fosse insita nella città stessa.

Io sono riuscita a ritagliarmi solo due giorni ma ho cercato di viverli il più possibile, di viverli al meglio, di assaporarli fino in fondo, per cui non vi racconterò passo passo cosa ho fatto, sarebbe davvero troppo lungo, ma vi voglio consigliare qualche monumento e qualche locale da provare se ci passate, e vi consiglio di passarci assolutamente.

Cosa vedere.
Quando arrivate alla stazione di Napoli centrale attraversate la gigantesca piazza Garibaldi e in piazza Mancini, proprio di fronte a voi, svoltate a destra, vi ritroverete dinanzi Porta Capuana, una delle porte della città, da lì imboccate Via dei Tribunali. Percorrere questa strada e la sua parallela, Via San Biagio dei Librai, meglio conosciuta come Spaccanapoli, vuol dire passeggiare nel cuore pulsante di Napoli. Tra questi vicoli troverete dei monumenti imperdibili.  All’incrocio di Via dei Tribunali con Via Duomo , sulla sinistra, trovate il Duomo dov’è conservato il famoso tesoro di San Gennaro.

Proseguendo, a circa metà di Via dei Tribunali, sulla vostra destra vedrete il famoso vicolo di San Gregorio Armeno, qui il presepe vive tutto l’anno in un misto di fede e superstizione che sono proprie di questa città, qui potete comprare statuette, pastori, pulcinelle, corni, santini, la sorte stessa, se ci credete.



Percorrete questa strada per arrivare così nella strada nota come Spaccanapoli, uno spettacolo suggestivo.

Andando avanti troverete la bellissima Chiesa di Santa Chiara dove dovete assolutamente visitare il chiostro, le foto credo possano rendere meglio l’idea perché le parole non sarebbero sufficienti.


Di fronte la Chiesa del Gesù Nuovo con la sua facciata unica e mozzafiato, la piazza del Gesù con l’obelisco incoronato dalla Madonna e di fronte il bellissimo palazzo da cui si concludeva Matrimonio all’italiana con una Loren che seduta, guardando fuori la sua bella città, piangeva, piangeva tanto, perché a volte piangere è bello.

Sempre per questi vicoli vi consiglio di passare a vedere l’incredibile Cappella dei Principi di San Severo con il suo Cristo Velato, in via F. De Sanctis.
Quindi, proseguendo vi ritroverete in Via Toledo, la via principale di Napoli, piena di negozi, qui andate verso il mare, a sinistra, e percorretela fino in fondo, vi ritroverete in Piazza del Plebiscito, con Palazzo Reale, il Real Teatro San Carlo, che vi consiglio assolutamente di visitare, la magnifica Galleria Umberto I,  il Maschio Angioino e Castel Dell’Ovo.



Se come me vi piacciono i mercati, a metà di via Toledo, in Piazza Salvo D’acquisto, imboccate via Pignasecca , nel cuore dei quartieri spagnoli, in questa strada si svolge il mercato più antico e famoso di Napoli. I banchi della frutta, della verdura, e soprattutto del pesce, sono straordinari.
Vi consiglio di prendere assolutamente la metropolitana per spostarvi, oltre a essere comoda, è incredibilmente bella. Il progetto delle cosiddette metropolitane dell’arte ha fatto si che le stazioni della metro siano state progettate da grandi architetti e designer che le hanno rese delle vere e proprie opere d’arte. La più suggestiva è la stazione di Toledo, ritenuta la più bella stazione della metro d’Europa, progettata come un viaggio dalla città verso gli abissi del mare, alla fine uno stupendo cono ricoperto di maioliche rappresenta il Vesuvio dall’interno e qui 1500 led creano uno spettacolo di luci che lascia senza fiato. Da vedere anche le stazioni si Università, Dante, Vanvitelli.
Se prendete la metro da Toledo o da Dante e arrivate a Vanvitelli, vi ritroverete nel centro del Vomero, il quartiere della cosiddetta Napoli bene, qui potete fare una bella passeggiata per negozi e, con calma, camminando, arrivare fino a San Martino da dove, ecco cosa vedrete, Napoli dall’alto ai piedi del Vesuvio. 
Dove mangiare.
Per la pizza vi consiglio la Pizzeria Novecento, in una traversa di via Toledo, io ci sono stata a pranzo, su suggerimento di un amico del posto, e la pizza è squisita, accoglienza e ospitalità incluse nel prezzo, oltretutto ottimo.

Per la cena, se volete mangiare piazza o soprattutto pesce, nella zona di Via dei Tribunali provate La Locanda del Grifo. Ecco la mia cena, che ne dite? Non parla da sola!
Poi sempre in questa via trovate le storiche Pizzerie Sorbillo, famose perché il fondatore ha avuto 21 figli di cui 20 pizzaioli. Io l’ho provata ma preferisco non pronunciarmi, quello che vi consiglio è, se decidete di andarci, fatelo molto presto altrimenti l’attesa per sedervi potrebbe durare ore.
A Napoli non potete non provare la pizza fritta! Un calzone fritto ripieno di pomodoro e ricotta, vero street food. Vi consiglio di assaggiarlo sempre in via dei Tribunali da I Decumani, per 1 euro mangerete una pizza fritta deliziosa!
E poi non vi consiglio un posto particolare, ma il babà, mi raccomando, non fatevelo mancare!
Dove bere qualcosa.
Dovete assolutamente andare in Piazza del Plebiscito al Gran Caffè Gambrinus, caffè letterario tra i più famosi d’Italia, ottimo caffè, ottima sfogliatella riccia, ambienti decorati in maniera incantevole.
Sempre in via dei Tribunali vi consiglio Portico 340, un altro caffè letterario, questo però moderno, essenziale, ottimo per un aperitivo o un drink dopo cena nel cuore della città.

In pieno centro, in piazza Bellini, sedetevi da Intramoenia. Lo scenario, una stupenda veranda immersa nel verde, è davvero suggestivo, ottimo per bere qualcosa in maniera rilassata in un ambiente molto carino, oltretutto essendo zona universitaria dopo cena c’è davvero una gran vitalità.
E così di consigli penso di avervene dati abbastanza, i questi posti li ho visitati e i locali li ho provati uno ad uno, e se ve li consiglio è perché davvero ne è valsa la pena.

L’ultimo consiglio che vi do è questo. Se avete modo, di sera, andate a Posillipo e guardate Napoli dall’alto, di notte, illuminata, affascinante, suggestiva, incantevole, uno spettacolo che non si può dimenticare.
Grazie a tutti gli amici di Fratta che mi hanno aiutato nei miei giri, grazie agli amici che mi sono fatta durante questi due giorni stupendi, grazie a chi mi ha ospitato con grande calore e affetto, grazie agli abitanti che mi hanno accolta prodigandosi di consigli e indicazioni ogni qualvolta abbia avuto bisogno, grazie Napoli per il tuo fascino e la tua accoglienza, ti prometto tornerò.

Bacio
Manu



Indirizzi utili:

Pizzeria Novecento
Via Pasquale Scura, 4/5
80138 Napoli
tel. 081 19137395

La Locanda del Grifo
Via Francesco del Giudice, 14
80138 Napoli
081 5571492

I Decumani
Via Tribunali 58/61
Napoli 



2 commenti:

  1. Essere di Napoli e aspettare qualcuno che con occhi da straniero esalta la bellezza della tua città, è un po' triste. Ma delle volte si viene risucchiati dal caos ed è difficile uscirne fuori. Grazie per avermi fatto godere di questi fantastici luoghi. Mi hai fatto venir voglia di posare le chiavi della macchina e prendermi un giorno da dedicare alla "napoletanità" vera.
    Letizia

    RispondiElimina
  2. Ciao Letizia, leggere le tue parole mi rende felicissima, io sono all'inizio di questa mia avventura da blogger ma sentire che riesco ad emozionare qualcuno con le mie parole mi riempie di gioia. Cerca di goderti la tua bella Napoli perché a volte ci perdiamo le cose migliori solo perché le abbiamo dinanzi e non ci rendiamo conto del loro vero valore.
    Un abbraccio
    Manu

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...